PRIVACY & COOKIES POLICY

In questa pagina si descrivono le modalità di gestione dei dati personali degli utenti che consultano il sito web www.casalegiulia.it .

L'informativa è resa ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003 - Codice in materia di protezione dei dati personali - a coloro che interagiscono con i servizi web accessibili per via telematica a partire dall'indirizzo: http://www.casalegiulia.it .
L'informativa è resa solo per il sito in oggetto e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall'utente tramite link.
L'informativa si ispira anche alla Delibera n. 13 del 1° marzo 2007 "su internet e posta elettronica" del Garante della Privacy, ed alla Raccomandazione n. 2/2001 che le autorità europee per la protezione dei dati personali, riunite nel Gruppo istituito dall'art. 29 della direttiva n. 95/46/CE , hanno adottato il 17 maggio 2001 per individuare alcuni requisiti minimi per la raccolta di dati personali on-line, e, in particolare, le modalità, i tempi e la natura delle informazioni che i titolari del trattamento devono fornire agli utenti quando questi si collegano a pagine web, indipendentemente dagli scopi del collegamento.

TITOLARE DEL TRATTAMENTO
A seguito della consultazione di questo sito e alla compilazione di form di richiesta informazioni, possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili. Il Titolare del loro trattamento è Agriturismo Casale Giulia, Strada Provinciale Pisana Podere La Stregaia 41 - 56048 Volterra - Pisa - Italy.

LUOGO DI TRATTAMENTO DEI DATI
I trattamenti connessi ai servizi web di questo sito hanno luogo presso la sede di Agriturismo Casale Giulia, Strada Provinciale Pisana Podere La Stregaia 41 - 56048 Volterra - Pisa - Italy e sono curati solo da personale tecnico incaricato del trattamento. Nessun dato derivante dal servizio web viene diffuso a terzi.
I dati personali forniti dagli utenti che inoltrano richieste di invio di informazioni, offerte commerciali, materiale informativo o di iscrizione alla banca dati della newsletter, sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta.

TIPI DI DATI TRATTATI

Dati di navigazione
I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti.
Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento. I dati potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito.

Dati forniti volontariamente dall'utente
L'invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito o la compilazione dei form di richiesta informazione, comporta la successiva acquisizione dell'indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva. Specifiche informative di sintesi verranno progressivamente riportate o visualizzate nelle pagine del sito predisposte per particolari servizi a richiesta.


Cookies

Questo sito web è conforme alla normativa europea sull’uso dei Cookie.
Per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione, a volte installiamo sul tuo dispositivo dei piccoli file di dati che si chiamano “cookie”.
Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione propri a fini pubblicitari. Il Sito consente invece l’invio di cookie a sistemi di terze parti (Google Analytics e ai più diffusi social network).

Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito www.casalegiulia.it e leggere come disabilitarne l’uso, leggi interamente questa informativa estesa sull’uso dei cookie.


Che cosa sono i Cookie?

I cookie sono file di piccole dimensioni che vengono memorizzati all’interno del proprio computer quando visiti un sito web. Sono utilizzati allo scopo di migliorare la navigazione, salvare le preferenze utente già inserite (eventuale username, password e simili), tracciare i gusti e le preferenze dell’utente, permettendo di poter gestire iniziative di marketing mirate o l’erogazione di servizi connessi all’attività del Titolare come newsletter, comunicazioni di servizio sul sito ecc.
Questa è la sequenza di impostazione (o creazione) di un cookie:

· Quando si visita un sito Web per la prima volta, questo chiede di accettare un cookie per un dominio specifico. Se si accetta, il cookie viene salvato sul computer.

· Ogni volta che si visualizza una risorsa di quel dominio, il browser invia il cookie.

Visita Aboutcookies.org per ulteriori informazioni sui cookies e su come influenzano la tua esperienza di navigazione.
 

Tipologie di Cookie utilizzate da questo sito:

Cookie tecnici funzionali

Sono cookie essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare appieno le sue caratteristiche.  
Detti anche Cookie di sessione o permanenti, essi permettono di ricordare, da una pagina all’altra del processo di navigazione, le informazioni fornite dall’utente. Poiché questi cookie sono essenziali, disabilitandoli la fruizione dei contenuti del sito potrebbe venire compromessa e risultare impossibile o fortemente limitata.

Verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l’utenza non modifichi le impostazioni nel proprio browser (leggi più avanti tutte le indicazioni su come fare).
Navigando su questo sito, accetti di fatto che tali cookie possano essere installati sul tuo dispositivo.


Cookie Google Analytics & Google Maps

Google Analytics è un servizio offerto da Google Inc. che genera statistiche dettagliate sul traffico di un sito web ed è il servizio di statistiche più utilizzato. Il servizio Analytics può monitorare i visitatori provenienti da tutti i link esterni al sito, tra cui i motori di ricerca e social network, visite dirette e siti di riferimento. Visualizza anche pubblicità, pay per click, email marketing, oltre a collegamenti all'interno dei documenti PDF e la compilazione dei form di richiesta informazioni.
I Cookie di Google Analytics sono utilizzati per per analizzare statisticamente gli accessi/le visite al sito web, con l’obbiettivo di migliorare le performance e il layout del sito.

Questo sito utilizza anche Cookie usati da Google Inc. per memorizzare le preferenze e le informazioni dell’utente ogni volta che visita pagine web contenenti mappe geografiche di Google Maps. Questi cookie contengono sufficienti informazioni per consentire il tracciamento e per migliorare l’esperienza di navigazione.
Google utilizza i Dati Personali raccolti allo scopo di tracciare ed esaminare l’utilizzo delle sue applicazioni, compilare report e condividerli con gli altri servizi sviluppati da Google.

Google potrebbe utilizzare i Dati Personali per contestualizzare e personalizzare gli annunci del proprio network pubblicitario.

Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento : USA – Privacy PolicyOpt Out (scarica questo componente per la disattivazione di google analytics). Ulteriori informazioni sulla privacy e sull’uso dei cookie sono reperibili direttamente sul sito web di Google Analytics al seguente link: http://www.google.com/intl/it_ALL/analytics/learn/privacy.html

Puoi rifiutarti di usare i cookies selezionando l’impostazione appropriata sul tuo browser (leggi sotto il capitolo “come si possono limitare o disabilitare i cookie”).

Cookie per integrare prodotti e funzioni di software di terze parti

Questo tipo di cookie integra funzionalità sviluppate da terzi all’interno delle pagine del Sito, come le icone e le preferenze (like) espresse nei social network al fine di condivisione dei contenuti del sito o per l’uso di servizi software di terze parti (come i software che generano le mappe e ulteriori software che offrono dei servizi aggiuntivi).
Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del Sito e ricadono sotto diretta e esclusiva responsabilità della stessa terza parte. L’Utente è quindi invitato a consultare le informazioni sulla privacy e sull’utilizzo di cookie di terze parti direttamente sul sito internet dei rispettivi gestori.

Interazione con Social Network e piattaforme esterne

Pulsante +1 e widget sociali di Google+ (Google)

Il pulsante +1 e i widget sociali di Google+ sono servizi di interazione con il social network Google+, forniti da Google Inc.
Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

Pulsante e widget sociali di Linkedin (LinkedIn)

Il pulsante e i widget sociali di LinkedIn sono servizi di interazione con il social network Linkedin, forniti da Linkedin Inc.
Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

Pulsante “Mi Piace” e widget sociali di Facebook (Facebook)

Il pulsante “Mi Piace” e i widget sociali di Facebook sono servizi di interazione con il social network Facebook, forniti da Facebook Inc.
Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne

Widget Google Maps (Google)
Google Maps è un servizio di visualizzazione di mappe gestito da Google Inc. che permette a questa Applicazione di integrare tali contenuti all’interno delle proprie pagine.
Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

Come limitare o disabilitare i Cookie

Fai attenzione, disabilitando i cookies questo sito web potrebbe non funzionare correttamente.
Hai la possibilità di selezionare/deselezionare i singoli cookie intervenendo direttamente dal browser. Qui di seguito le istruzioni relative ai browser più diffusi.

Ogni browser offre metodi per limitare o disabilitare i cookie.
Per maggiori informazioni sulla gestione dei cookie visitate i link appropriati:  
Internet Explorer - Firefox - Chrome - Safari

Internet Explorer 8.0+:

Fare clic su “Strumenti” nella barra dei menù e selezionare “Opzioni Internet”.
Fare clic sulla scheda “Privacy” nella parte superiore.
Trascinare il dispositivo di scorrimento fino a “Blocca tutti i cookie”.

Firefox 4.0+:

Fare clic su “Strumenti” nella barra dei menu
Selezionare “Opzioni”
Fare clic sulla scheda “Privacy”
Selezionare la casella “Attiva l’opzione anti-tracciamento dei dati personali”

Chrome:

Fare clic sul “Menu chrome” nella barra degli strumenti del browser
Selezionare “Impostazioni”
Fare clic su “Mostra impostazioni avanzate”
Nella sezione Privacy, fare clic sul pulsante “Impostazioni contenuti”
Nella sezione “Cookie” selezionare “Ignora le eccezioni e blocca l’impostazione dei cookie di terze parti”

Safari 5.0:

Fare clic sul menu Safari e selezionare “Preferenze”
Fare clic sulla scheda “Sicurezza”.
Nella sezione “Accetta cookie” specificare se accettare i cookie sempre, mai o solo dai siti visitati. Per una spiegazione delle diverse opzioni fare clic sul pulsante Guida a forma di punto interrogativo. Se Safari è impostato per bloccare i cookie, potrebbe essere necessario accettarli temporaneamente per l’apertura della pagina. Ripetere quindi i passaggi indicati sopra e selezionare “Sempre”. Una volta terminato di utilizzare la guida, disattivare nuovamente i cookie e cancellarli.

Come disabilitare i Cookie di Terze Parti

- Servizi di Google
- Facebook
- Twitter

Come disabilitare i Cookie su smartphone e tablet

IOS
Vai su Impostazioni di iOS (sull’apposita icona che si trova in home screen) e seleziona l’icona di Safari dal menu che si apre. Procedi su Blocca cookie e metti la spunta sull’opzione Blocca sempre per disattivare completamente i cookie. Per attivare la funzione Do Not Track, torna nel menu Impostazioni > Safari e imposta su ON la levetta relativa alla voce Non rilevare.

Android - Browser Chrome
Vai su Menu collocato in alto a destra (l’icona con i tre puntini) e seleziona la voce Impostazioni dal menu che compare. Nella pagina che si apre, fai click sulla voce Impostazioni contenuti e rimuovi la spunta dall’opzione Accetta i cookie. Se vuoi attivare la funzione Do Not Track, vai invece su Impostazioni > Privacy, clicca sul pulsante “Non tenere traccia” e sposta la levetta che si trova in alto a destra su ON.

Android - Browser Firefox
Vai su Menu, collocato in alto a destra (l’icona con i tre puntini) e seleziona la voce Impostazioni dal menu che compare. Nella pagina che si apre, clicca su Cookie e metti la spunta su Disattivati se vuoi disattivarli completamente o su Attivi, esclusi di terze parti se vuoi disabilitarli solo per i siti di terze parti. Per attivare la funzione Do Not Track, clicca invece sulla voce Tracciamento e scegli l’opzione Richiedi ai siti di non effettuare alcun tracciamento dal riquadro che si apre.
 

File di log e loro conservazione
I file di log saranno tracciati per motivi di sicurezza che impongono la registrazione ed il mantenimento dei file log e l'accessibilità agli stessi da parte della polizia giudiziaria nell'eventualità in cui quest'ultima ne facesse richiesta. A tal fine i file di log degli accessi saranno mantenuti per un arco temporale non superiore a: 6 mesi/-1 anno. Eventuali controlli degli accessi saranno effettuati in maniera graduale e nel pieno rispetto della norma, in particolare dei principi di necessità e proporzionalità.
 

FACOLTATIVITÀ DEL CONFERIMENTO DEI DATI
A parte quanto specificato per i dati di navigazione, l'utente è libero di fornire i dati personali riportati nei moduli di richiesta o comunque indicati in contatti per sollecitare l'iscrizione nel database della newsletter o l'invio di materiale informativo o di altre comunicazioni, o l'acquisto di prodotti aziendali tramite l'eventuale servizio di e-commerce. Il loro mancato conferimento può comportare l'impossibilità di ottenere quanto richiesto. Per completezza va ricordato che in alcuni casi (non oggetto dell'ordinaria gestione di questo sito) l'Autorità può richiedere notizie e informazioni ai sensi dell'art 157 del d.lgs. n. 196/2003, ai fini del controllo sul trattamento dei dati personali. In questi casi la risposta è obbligatoria a pena di sanzione amministrativa.

MODALITÀ DEL TRATTAMENTO
I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

FINALITÀ
I dati sono trattati per finalità funzionali allo svolgimento dell'attività agrituristica, in particolare per:

erogazione di servizi basati su interfaccia web (registrazione anagrafica utenti)
inserimento nella banca dati newsletter e invio di comunicazioni periodiche
erogazione di informazioni commerciali relative all'attività dell'Agriturismo Casale Giulia
ricerca statistica

DIRITTI DEGLI INTERESSATI
I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003).
Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.
Le richieste vanno rivolte al Titolare del Trattamento:
Agriturismo Casale Giulia, Strada Provinciale Pisana Podere La Stregaia 41 - 56048 Volterra - Pisa - Italy
Responsabile: Giulia Grassini

Agriturismo biologico a Volterra

 

The farm is spread over a surface of 5 hectars where olive and fruit are cultivated.

The activity is personally watched over by the owner utilizing a natural splicing method and avoiding the use of chemical substances or fertilizers.

There are around 500 olive trees that are used here to make extra-virgin olive oil that can be tasted in our farm!
There is also 1 hectars of forest and mediterranean bush, rich in spontaneous flora and wild fauna.


What is organic farming?


Organic farming is a method of agricultural production which has as main objectives:

• The production of healthy, high-quality
• Protecting the environment, nature and the agricultural landscape
• Maintaining and increasing the lasting fertility of the land
• Energy saving
• The improvement of conditions of life and income of farmers.

These characteristics qualify a way of farming innovative, in step with the modern needs of companies and consumers. Agricultural activities do not respond solely to the economic interests of those who produce and sell, but also meet the need for food and sanitation for consumers, the requirements of environmental protection, the protection of cultural values of civilization.
In this framework of new features and importance of agriculture is housed the farm, a system that links the agricultural production directly to final consumers, by promoting "own the company" consumption of food and agricultural products, services and tourist accommodation enjoyment of the countryside.
Farmers and consumers meet on a common ground of intent, that of respecting the health, environment, nature and traditions of the countryside.

 

Prices

 

APARTMENTS
Low Season
dal 01/04 al 12/04
dal 19/04 al 22/04
dal 16/09 al 05/11
Medium - low Season 
dal 22/04 al 03/06
Middle Season
dal 12/04 al 19/04
dal 03/06 al 01/07
dal 26/08 al 16/09
High Seasone
dal 01/07 al 26/08

TIGLIO
€ 320,00
€ 400,00
€ 529,00
€ 670,00

MANDORLO
CILIEGIO
MELOGRANO
GINESTRA
€ 400,00
€ 480,00
€ 599,00
€ 770,00

ABETE
CEDRO
€ 450,00
€ 535,00
€ 730,00
€ 870,00

QUERCIA
(with garden)
€ 500,00
€ 559,00
€ 750,00
€ 900,00

ULIVO
ACACIA
LECCIO
€ 550,00
€ 600,00
€ 780,00
€ 970,00

CIPRESSO
(with garden)
€ 570,00
€ 620,00
€ 810,00
€ 1000,00

HOME LINEN INCLUDED (WEEKLY CHANGED) WI-FI FREE

SERVICE BAKERY
Further bed € 50,00 per week
Baby bed € 20,00 per week
Heating (according to consumption per m3)
Final cleaning € 15,00 per person, children included
Additional change of linen € 9,00 per person
Conditioning (only in MIMOSA flat) € 25,00 per day

CHECK-IN DEPOSIT: € 200,00

Notice: An additional cost of € 50,00 will be charged as a deduction from check-in deposit, in case cooking top, dishes and pottery are not clean and put away as found.
 

Volterra

 

Volterra, jewel of Etruscan, Roman, medieval and Renaissance, dominated by a hill 550 meters above the valley of Cecina, to the sea. In Volterra history has left its mark with continuity from the Etruscan period until the nineteenth century, with artistic and monuments of great importance, which can be admired simply walking through the streets of the historic center, but also visiting the three city museums: the Etruscan Museum, the Art Gallery and the Museum of Sacred Art. Alongside these pristine landscape, a quality of life still a human scale and an artistic handicraft unique in the world: alabaster.
A city to live intensely, to discover little by little, with its atmospheres, its contrasts, the pulsing of a civilization and a culture that make it "unique" and unrepeatable. The ideal destination for a stay in Tuscany, to discover one of the most pristine areas of the region that is both a step from the sea and from the most important cities.
Volterra as well as being in a remarkable landscape with several nature trails, it offers a priceless cultural heritage, huge compared to the size of the small and refined center of the Val di Cecina. That's because every corner of the city embodies preserved signs of the past. A past that boasts the presence of different civilizations, from the Etruscan and Roman, from the Middle Ages to the Renaissance, evident not only in ancient remains in the open, but also in the many and various museums that complement each desire to deepen.

Etruscan are the walls, the imposing Arc, the only one in existence, and many valuable archaeological finds of the Etruscan Museum, one of the oldest museums in Europe, in which emerge the '"Evening Shadow", the profile very unique, beautiful and finely crafted jewelry.

A brief history of Volterra
The descriptions of Volterra, offers literature of all time show us a city set on a hill, surrounded by walls, overlooking a vast, vast territory and in fact from anywhere you approach the city, the profile of Volterra, lying on a spur of the hilly Pliocene period, in m. 541 s. l. m. It dominates the surrounding territory bordered by the massif of Montevaso, by cordons of Cornocchi and the Metalliferous Hills.
The privileged position of the hill, at the confluence of the Val di Cecina and Val d'Era, the natural defendibilità the place and the environmental characteristics and mineral resources in the area, favor since the first Neolithic human settlements, certainly documented by abundant lithic artefacts found on the spur of Volterra and in particular in the area of Montebradoni..

The Etruscan
But you have to the Etruscans in the seventh century, when concluding the process of aggregation between the various settlements of the hill of Volterra, they give life to the city of Velathri built in the fourth century. the great walls whose perimeter, over seven kilometers along suggesting that habitat also enclose land to pasture and cultivation, capable of ensuring food during long sieges. In fact, Volterra, became one of the twelve lucomonie that formed the Etruscan nation, with a territory that extended from the river Pesa to the Tyrrhenian Sea and the River Arno in the basin of the river Cornia; Moreover, in the sixth century., became the most important strategic base of the lower valley of the Arno is for pushing Roman from the south, it is for the Gallic invasion from the north.

The Roman period
At the beginning of the third century., The decisive battle of the lake Vadimone (283 BC.) Marked the complete surrender of the peoples of Etruria to the fight against Rome: Volterra sottomessasi to the Romans to the 260, it became part, together with other cities, the Italian confederation. From a well-known passage of Livy concerning supplies that the army of Scipio received from some Etruscan cities, during the Second Punic War in 205 a. C., know that Volterra contributed wood for ships and mainly with wheat, a product that requires a fundamental type of extensive farming. In 90 a. C. with the Lex Julia de Civitate, Volterra gained Roman citizenship, was enrolled in the tribe Sabatina and formed a prosperous municipality whose supreme magistrates elected ordinary and extraordinary are mentioned in various inscriptions. Civil war broke out, Volterra followed the fortunes of the party of Mario; The city argued for two years (82 to 80) a long siege against Silla, until, exhausted, had to surrender.
The consequences of defeat were serious but not irreparable: because both action moderator of Cicero is the largest economic power and relationships with leading figures of the Roman political life of some of the largest families of Volterra who managed to overcome the troubles, all subsequent 'siege and the reprisals of Sulla (81-79 BC); among these especially Caecinae that are often in place of prestige, as A. Caecinae Severus, consul suffectus year I a. C., who was responsible for the dedication of the Roman theater of Vallebona.
With the regional planning Augustan, Volterra was one of the municipalities in the seventh reason, Etruria and, in the fifth century., The first barbaric invasions the city strutturatasi forms castrensian, was a bishopric at the head of a diocese restating the boundaries municipium of Roman and Etruscan lucomonia and was one of the most important ecclesiastical districts of Tuscia Food Board.

The Middle Ages
Subject by the Heruli and the Goths, then hosted a Byzantine garrison and, during the Lombard kingdom, became the seat of Gastaldo, being part of the allocation of the king. In the darkest period of the invasion, it appears the legendary figure of the bishop's right, patron of Volterra, who, along with fellow Clement and Octavian, became worthy of the city due to civil and religious companies which gave rise during his lifetime. In IX-XI sec., For the benefit of the Carolingian emperors, Saxon and Frankish, starts and develops the civil lordship of the bishops of Volterra, who, exempt from the jurisdiction of counts and strong privileges and immunities, had compelled their civil authorities only in Volterra but also of many peoples of the diocese.
At the same time, the general economic revival, which appears a few glimmers of late Lombard, brings the city to be the center of focus of the interests not only religious, but also of social, economic and judicial review of the countryside: the four markets granted by emperors Carolingian during the ninth century. concomitantly with the same number of religious holidays, as well as demonstrate the resumption of trade and commerce in the territory of Volterra, they are of great importance, since markets francs, free gabelle.

The free municipality and the bishops-accounts
The increase in population (after the year one thousand) at the end of the last Hungarian invasions and the end of conflict between Berengar and Albert Marquis of Tuscany that led to the near total devastation of Volterra, causing the birth of the first villages to gather the edge of the area of the castle: the village of Santa Maria (now Via Ricciarelli) and the village of Abbot (now Via Buonparenti and via Sarti), perpendicular to each other parallel to the castle walls. But in the first half of the twelfth century. Volterra became a free town, ready to fight with the bishop for the possession of the city and the wealth of its territory, aware that the greatest gain of the city is the source of salt production, acquires rights over the exploitation of Moie well as many rights on 'extraction of sulfur, vitriol and alum in the area of Larderello, Sasso and Libbiano.
The struggle between the bishop and the town was long and bitter, and culminated with the three bishops of the same powerful family Pannocchieschi: the outcome of the battle was favorable to the municipality, but soon Volterra had to make a political revolt throughout its conservation and very conciliatory towards Pisa, Siena and especially to Florence.
From the urban point of view there is a reorganization of the settlement in a way that constitutes the almost definitive the city. The first major initiative is the construction of new walls that replaced the Etruscans of the fourth century. to. C. too wide to ensure defenses saw the number of resident population: the job occupied the town until the early thirteenth century and committed substantial economic resources. Simultaneously with the construction of new walls srgono the Palazzo del Popolo, then dei Priori and the arrangement of the Piazza dei Priori, the "audience communis" already called Prato.
And around Prato arise from the early years of the thirteenth century. the first buildings tower including that of the Little Pig that later became the seat of the Podesta. Palazzo dei Priori started in 1208 by maestro Riccardo, was finished in 1257 under the Podestà Bonaccorso Adimari, as stated in appoista plaque on the facade. The complex stood isolated: a noise, closed at a later separated him from the Cathedral; access was done by two arches that opened onto a large porch finished by a Arengo.
The Duomo and the Baptistry that constitute the other major urban core, undergo major work ristritturazione: enlargement and exterior decoration dellla façade of the Cathedral is assigned by Vasari to Nicola Pisano in 1254.

The war with Florence
Meanwhile, the contrast between the temporalism ecclesiastical and municipal institutions favored the early fourteenth century. the rise of the right conditions for the emergence of a Signoria and Ottaviano Belforti assumed the role of lord of the city. The government staff Belforti ended miserably in 1361, when one of its members, was beheaded in the public square for having agreed the sale of the city of Pisa. But the end Belforti was also the disaster of the city: the Florentines, who had come from friends to help get rid of the tyranny of Volterra, demanded as compensation, the custody of the Rock and the exclusion from public office of men linked in some way to Volterra, with the exception of their fellow citizens. The Republic of Volterra, despite the proclaimed formal independence, became subjects of Firenze, which increasingly showing interest not only to the natural resources controlled by the city, but also to its location that could be a strong rampart against the Republic of Siena enemy: if He had a confirmation, when the Florentine Republic extended to the territory volterrrano the Law on Land Registry, contrary to the terms agreed between both parties. Followed serious unrest of the people against the law and Giusto Landini, patrician popular, he paid with his life for his opposition to the hegemonic policy of Florence. Antagonisms of private interests, rivalries and envy, animosity and dislike of families and classes, self-interest of Lorenzo cusarono the pointless Allumiere war, which ended with the sacking of Volterra in 1472 by the militias of the Duke of Montefeltro.
Absorbed in the state of Florence, the city was subjected to harsh treatment, which caused the emigration of many wealthy families and the consequent alienation of property at the price of failure. The visible sign of Florentine rule in Volterra is the construction between 1472 and 1475 of the Keep the fortress, built by Lorenzo the Magnificent to simultaneously control the city and establish a stronghold to the Sienese territory.

The Renaissance period
While it was operating in the defense, large families Volterra gave off many transformations of their palaces forms prepared by the architectural culture of Florence. The likely presence of Michelozzo in the yard of the convent of San Girolamo in Velloso (1445) and from San Antonio Galllo the old, in the renovation of the "sale" (the current bishop's palace) might have facilitated the spread of Florentine models: houses and buildings as Pillars of those families, Ricciarelli, Minucci and Gherardi know a modernization of the façades and an adjustment of the ancient towers to the new taste spread from the dominant city. In 1530, in one last desperate hope of regaining the lost freedoms, Volterra rebelled against the Florentines at war with the Doctors, allying with them, but was revived and again sacked by Ferrucci. Restored the Medici in Florence, Volterra lost its independence and became one of the cities in the state which followed the fortunes of the Medici; but with the grand ducal domain starts to Volterra and its territory a certain period of slow but progressive decline that will last until the eighteenth century Institute.
The recovery of alabaster working in the mid-sixteenth was realized almost exclusively as a fact of art and moved towards commercial addresses. The settlement pattern shows no big changes; you can find some work to complete, as Inghirami building (facade, designed by Gherardo Silvani) and new buildings especially religious, among which stands out the rebuilding of the church of SS. Giusto and Clemente.

Until today
Towards the end of the eighteenth century. and the first half of the nineteenth century. there were increases in agriculture, trade in alabaster and a decisive improvement in road links; the village center is subject to a general adjustment and reorganization: you have the construction of the theater Persio Flacco (1879), the opening of the walk of the bridges and the new road to the salt marshes (1833) as well as the restoration of buildings located in the square Priori (1846).
In the second half of the century, after the unification of Italy, apart from some restructuring of the spaces in the town center to make way to the offices of the new kingdom, the intervention of the most important is the creation of the psychiatric hospital (1888). Finally, 13 March 1879 with 2,315 votes in favor, 78 against and 44 missing Volterra rate its annexation to a united Italy, paying its price in blood is all'edifiazione national unity in the 1915-18 war is the struggle of resistance against fascism. In the past the economy of terrritorio was based mainly on the extraction of copper, alum, alabaster and salt that were worked in manufacturing Volterra and exported.
Today, with the emigration took place after World War II, the industry is based on small craft to the alabaster, on the extraction of rock salt on some metelmeccanica and chemical industry; the resident population from 17,879 units in 1951 dropped to 13,800 in 1991.

One of the main sources of income is currently tourism: Volterra is in fact able to show not only the great monuments that have marked its 30 centuries of history but has jealously and houses three museums of great historical and artistic interest, the Museum Guarnacci, the Municipal Art Gallery and the Diocesan Museum of Sacred Art.

Free Joomla! template by Age Themes

We use cookies to improve your user experience. By continuing to navigate on this website, you accept our cookie policy.